Lui: un bagnoschiuma, uno spazzolino, dentifricio e un asciugamano – schiuma e rasoio soltanto sopra i 45 anni, dati gli ultimi trend pro barba.   Lei: bagnoschiuma idratante, rassodante, argan, patchouli, detergente intimo, crema sotto la doccia, struccante bifasico, detergente mattina, detergente sera, spazzolino, colluttorio, filo interdentale, crema anticellulite, antismagliature, antirughe, anticrema. E potremmo continuare al’infinito se considerassimo il corredo di asciugamani in sfumatura di colore, i prodotti make-up e styling per capelli! Delineato con un pizzico di humour il gap uomo-donna sulla gestione del bagno in comune, non resta che definire: come si fa? Meglio bagni separati? Oppure il compromesso matematico su ogni scelta? All’antico dilemma rispondono soluzioni innovative: tra queste, pullulano tra gli interior designers progetti che propongono il bagno con due lavabi uno accanto all’altro e lunga specchiera unica ma con scomparti separati per i prodotti personali (a patto che nessuno invada la metà altrui!) . Ma se le varianti d’arredo costituiscono l’incipit di una sana gestione degli spazi, è sicuramente fondamentale che ogni singola coppia sotterri l’ascia di guerra al mattino con lotta all’ultimo sangue per chi debba entrare per primo in bagno! A tal proposito, a farla da padrone sono i separè, i muretti minimal chic, e così via, tra la zona wc e l’area doccia e trucco. E se il vostro uomo cammina con i piedi bagnati dalla doccia alla camera da letto, con una nonchalance conduttrice perfetta di manie omicide compulsive, provate a regalargli un tappetino della sua squadra di calcio, formula1 o qualsivoglia idolo preferito, giusto per far sì che possa notare l’esistenza dell’ arcano oggetto! A questo punto si potrebbe pensare che l’articolo sia scritto da docili dita femminili. Diamo voce allora per un istante a tutti quegli uomini che da single impiegavano 8 secondi a spolverare e pulire il bagno e che tremano ogni qual volta la loro compagna esclama: amore vado a fare lo shampoo, con conseguenti pensieri di natura ossessiva e visione urticante di capelli sparsi in ogni cm quadrato del loro regno. Soluzioni come aspirapolvere e swiffer possono aiutare, ma ricordiamoci sempre che una buona dose di amore vero fa davvero miracoli.

738 Visitatori